aggiornato il 12-06-2020 

Esonero dell’acconto Imu 2020 per gli operatori del settore turistico 

abolizione prima rata IMU, quota-Stato e quota-Comune anno 2020, per gli operatori del settore turistisco.

 

Art. 177 Esenzioni dall'imposta municipale propria-IMU per il settore turistico.

1. In considerazione degli effetti connessi all'emergenza sanitaria da COVID 19, per l'anno 2020, non é dovuta la prima rata dell'imposta municipale propria (IMU) di cui all'articolo 1, commi da 738 a 783 della legge 27 dicembre 2019, n. 160, relativa a:

  • a) immobili adibiti a stabilimenti balneari marittimi, lacuali e fluviali, nonche' immobili degli stabilimenti termali;
  • b) immobili rientranti nella categoria  catastale  D/2  e  immobili degli  agriturismo,  dei  villaggi  turistici,  degli  ostelli  della gioventu', dei rifugi di montagna, delle colonie  marine  e  montane, degli affittacamere per brevi soggiorni, delle  case  e  appartamenti per vacanze, dei bed & breakfast, dei residence  e  dei  campeggi,  a condizione che i  relativi  proprietari  siano  anche  gestori  delle attivita' ivi esercitate.

Si ricorda la normativa regionale che disciplina le suddette attività: Legge n. 27/2015 e relativo regolamento n. 7/2016.
https://www.regione.lombardia.it/wps/portal/istituzionale/HP/DettaglioRedazionale/servizi-e-informazioni/Imprese/Imprese-turistiche/normativa-imprese-turistiche/legge-regionale-turismo-27-2015/legge-regionale-turismo-27-2015

I proprietari, che usufruiranno di tale agevolazione, sono pregati di comunicarlo all’Ufficio Tributi alla mail tributi@comune.assago.mi.it oppure alla pec tributi@assago.legalmail.it specificando: codice fiscale del soggetto passivo e dati catastali degli immobili oggetto di esenzione.

L’Ufficio Tributi provvederà, con il supporto dell’Ufficio Commercio, ad accertare il rispetto dei requisiti previsti dalla normativa e successivamente alla verifica in materia di tassa rifiuti.