aggiornato il 03-03-2020 

Coronavirus, nuove misure di contrasto. 

prescrizioni valide fino a domenica 8 marzo

 

Il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 01/03/2020, valido fino a domenica 8 marzo 2020, contiene nuove misure allo scopo di contrastare e contenere la diffusione del Coronavirus.
Il DPCM conferma una serie di provvedimenti già adottati con il DPCM dello scorso 23/02/2020, e introduce alcune modifiche che interessano anche il Comune di Assago.

In forza delle nuove norme, da lunedì 2 marzo 2020 nel nostro Comune:
- gli uffici comunali riaprono all’utenza, con le seguenti accortezze: viene regolamentato l’ingresso con 2 utenti per volta (uno per ciascuno sportello) ed è previsto l’utilizzo di igienizzante per le mani all’ingresso;
- riprendono le attività di ristorazione, bar e pub con il solo servizio al tavolo. Dovrà essere garantita la distanza di almeno un metro fra gli avventori;
- riaprono le attività commerciali, purché l’accesso venga garantito con modalità contingentate idonee a evitare assembramenti di persone;
- le Chiese potranno rimanere aperte, anche in questo evitando l’assembramento di persone e rispettando la distanza di almeno un metro fra i presenti. Rimangono in ogni caso sospese le cerimonie religiose aperte ai fedeli;
- è prorogata per un’altra settimana la sospensione dell’attività delle scuole di ogni ordine e grado, tuttavia è consentito l’accesso al personale scolastico e possono essere previste attività formative a distanza;
- gli eventi e le competizioni sportive di ogni odine e disciplina, così come le sedute di allenamento degli atleti tesserati agonisti, potranno svolgersi all’interno di impianti sportivi utilizzati a porte chiuse;
- rimane sospesa l’attività di palestre, centri sportivi, piscine, centri natatori, centri benessere, centri culturali, centri sociali, centri ricreativi. Tale sospensione riguarda lo sport di base e l’attività motoria in genere (come da Avviso dell’Ufficio per lo sport della Presidenza del Consiglio dei Ministri).
 

È confermata la sospensione di tutte le manifestazioni organizzate di carattere non ordinario, nonché gli eventi in luogo pubblico o privato compresi quelli di carattere culturale, ludico, sportivo e religioso, anche se svolti in luoghi chiusi ma aperti al pubblico, quali, a titolo d'esempio: grandi eventi, cinema, teatri, discoteche, cerimonie religiose.

---

ATS Città Metropolitana - informazioni

Dieci comportamenti da seguire.pdf

dpcm-1-marzo-2020_.pdf

SPORT avviso_-_chiarimenti_dpcm_1_marzo.pdf.pdf_1.pdf