Ape operaiaaggiornato il 06-05-2008 

La sciamatura delle api... 

 

La sciamatura delle api è un fenomeno naturale grazie al quale si perpetra il mantenimento della specie; esso  si manifesta, solitamente,  a cavallo della primavera,  la regina rallenta la deposizione, le celle di fuco sono pronte allo sfarfallamento,  la popolazione dell'alveare è numerosissima (60 / 80 mila api), vengono costruite innumerevoli celle reali.

Ci si trova davanti ad una vera e propria "febbre sciamatoria" che comporterà alla schiusa della prima cella reale la dipartita della vecchia regina assieme ad un cospicuo numero di operaie adulte; questo gruppetto (si fa per dire : 10 /20 mila api) uscirà in una bella giornata e nelle prime ore del mattino, si fermerà temporaneamente nei pressi dell'apiario per poi sciamare in un luogo ritenuto più adeguato.

Se rilevate la presenza di api (cassonetti delle tapparelle, rami di alberi nei giardini di casa,  sottotetti ecc.) rivolgetevi al servizio veterinario della ASL o ancora meglio a qualche volenteroso apicoltore della zona che provvederà con facilità a recuperare lo sciame che sarà ospitato in una comoda arnia.

La Polizia locale di Assago è in grado di fare intervenire tempestivamente degli apicoltori locali: in caso di bisogno fornire all’agente della centrale operativa il proprio nominativo, indirizzo, recapito telefonico e sommaria descrizione di dove è insediato lo sciame.

aggiornato il 04/05/2008